LogoColorNoTextHo scelto questo logo perchè ben simboleggia la duplice anima di questo mio blog: l’allattamento al seno, la maternità (la goccia di latte) e la pedagogia, intesa come attenzione alla vita che nasce, cresce e si sviluppa (il germoglio, la piantina che cresce).

Il nome stesso “Latte Materno” volutamente sottolinea la relazione che si instaura tra madre e figlio attraverso l’apparente semplice gesto del dare il latte. La goccia contiene in sè il germoglio, ma non per questo lo rinchiude o lo trattiene dentro di sè. Il latte da solo non basterebbe al bambino. Non è il latte di per sè a favorire il suo sviluppo più completo. Ma è anche tutto quello che ad esso concerne. E’ il gesto stesso dell’allattare, il modo di nutrire, gli atti e le attenzioni che esso richiede; il tempo, la dedizione, la continuità, la prossimità, la costanza, la disponibilità.

Sono questi i termini che trasformano il semplice latte, in “Latte Materno” e che fanno sì che la goccia di latte non soffochi la pianta, bensì la innaffi, lentamente, costantemente, dolcemente, nella giusta quantità, affinchè quel germoglio ben presto possa uscire da quella goccia e manifestare al massimo le sue proprie potenzialità

Glu ultimi articoli

Svezzare o autosvezzare (parte 2): e se vincesse il buon senso?

Nello scorso articolo ho mostrato i punti di forza e quelli di debolezza di ciascun approccio, lasciandovi il tempo di meditare sulle vostre scelte. In questo articolo, vi dimostro come la dicotomia tra svezzamento ed autosvezzamento sia futile e sterile, figlia di assolutismi controproducenti. Io scelgo il buon senso! […]

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter

Svezzare o autosvezzare?

“Cosa significa esattamente autosvezzamento? Come si procede? E’ la strada giusta per la mia famiglia? E se dovrà andare al nido? E se si “strozza”? Svezzare o autosvezzare?” Non riesci a decidere quale strada percorrere? Non sai bene come approcciarti a questa fase?  In questo articolo troverai i PRO e i CONTRO per ogni approccio. La scelta poi spetta a te! […]

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter

Il bambino fatica ad attaccarsi al seno: è davvero tutta colpa del mio capezzolo?

Il mio seno non va bene! Molte volte mi chiamano mamme in crisi pensando che il loro seno o capezzolo siano inadeguati ad allattare, pensando che le loro fatiche siano tutte determinate da questo problema. Se anche tu sei tra queste mamme, o qualcuno ti ha detto che il tuo capezzolo non va bene per allattare, leggi qui! Vorrei aiutarti a fare un po’ di chiarezza e ritrovare fiducia e serenità. […]

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter
settembre 26th, 2017|ALLATTAMENTO|Commenti disabilitati su Il bambino fatica ad attaccarsi al seno: è davvero tutta colpa del mio capezzolo?
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter